Sessantotto Napoletano/3

Cronologia Sessantotto

1967

Ottobre: Dopo una manifestazione per Che Guevara occupata l’Università Centrale. Migliaia di Studenti in sciopero in quasi tutti gli istututi superiori cittadini. Cariche della polizia contro gli studenti al Vomero e a Piazza Garibaldi. Il “Teatro Gruppo” diretto da Carlo Quadrucci presenta al Bracco il “Teatro della Rivoluzione”, tratto da brani di Gogol, Blok e Majakovskij
Novembre: La polizia interviene duramente per reprimere la protesta degli sfrattati di Via SS. Giovanni e Paolo. Scontri fra lavoratori dell’ATAN e polizia per la mancata applicazione del contratto. Inizia lo sciopero alla CGE che si trasforma poi in occupazione della fabbrica. Migliaia di persone in piazza da Ponticelli a Giugliano contro la guerra nel Vietnam. Al Cine Club proiettato “Blow up” di M. Antonioni.

Dicembre: Quarantotto ore di sciopero alla Deriver. Intervento dei Carabinieri contro gli operai della Valenzuola in lotta. Preceduta da occupazioni ad Architettura e Agraria, il 12 viene occupata la sede centrale dell’Università contro il progetto di riforma Guti, nonostante le violente cariche della Polizia. Allo “Executive Club” il gruppo “Vorlesungen” presenta “Experiment action” con la regia di Mario Santella.
1968

Gennaio: Occupato dai lavoratori il Cantiere Navale Oni per la difesa del salario e contro il piano di licenziamenti. Le lotte iniziate il 3 durano tutto il mese. Sciopero, corteo e successiva occupazione della Sofer di Pozzuoli. Nell’antisala dei Baroni manifestazione per la libertà della Grecia. Alla Libreria Guida dibattito sul “Potere agli studenti” organizzato dalla rivista Quindici. Intervengono A. Giuliani, N. Balestrini, F. Colombo, A. Barbato.

Febbraio: Sciopero nei cantieri del porto. Occupata l’Italstrade. Occupazione delle facoltà di Architettura e Agraria culminate nell’occupazione di tutte le facoltà, decisa nell’assemblea tenutasi sullo scalone della Minerva. Sciopero per la pensione dei braccianti campani. A Villa Pignatelli incontro col regista N. Loy sul tema: “Cinema e critica di costume”. Al Politeama va in scena “Napoli notte e giorno” di Patroni Griffi.

Marzo: Occupazione degli studenti di destra del FUAN, della sede centrale dell’Università. Occupate da studenti di sinistra invece Fisica, Istituto Universitario Navale, l’ISEF e Architettura, dove si tiene la conferenza di Dale Smith, leader del Black Phanter. Dario Fo presenta al San Ferdinando “La signora è da buttare”.

Aprile: Occupato l’Orientale. Alla Libreria Guida conferenza di A.M. Ripellino sugli scrittori cechi del dissenso.

Maggio: Affollata manifestazione a Piazza Matteotti. I ricercatori e i tecnici del Laboratorio Internazionale di Genetica e Biofisica avviano lo stato di agitazione contro la subordinazione della ricerca agli interessi delle società private straniere. Architettura occupata indice numerose iniziative tra cui il sit-in di solidarietà agli studenti del maggio francese. Presentata al Lux “Edipo re” di Pierpaolo Pasolini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...