Fu lieve la discesa

di Rosario Dello Iacovo

Quell’anno decisi di passare il capodanno da solo. Ero l’unica persona che sopportavo e l’unica che sopportasse la mia compagnia. Intrattabile. Nauseato da quelli che avevano la pretesa di giudicare la mia vita. Troppo facile parlare, pensai mentre un presentatore televisivo contava i secondi che ci separavano dal nuovo anno. Nuovo per cosa, poi? Sarebbe stata la solita merda: sangue e piscio, vomito e sudore, e una strada tutta curve in salita. Salivo da sempre, portandomi dietro il fardello degli anni, del tempo perduto a portare i mattoni per case che non avrei edificato. Ma quell’anno, allo scoccare della mezzanotte, ebbi finalmente chiara la visione di come dovevano andare veramente le cose. Così mi girai, tornando sui miei passi. Dall’altro lato non sarei arrivato da nessuna parte. Scesi rivedendo i luoghi, attento ai dettagli, respirando l’aria via via meno rarefatta a pieni polmoni. Finalmente con le spalle libere e il passo lieve di quand’ero bambino. Rividi mia madre che sorrideva al compimento dei suoi trent’anni. Poi invecchiò e il suo sorriso fu offuscato dal tempo. C’era mio padre in testa a un corteo, gridava la rabbia della sua generazione. Pensai che erano migliori di me. Non c’era dubbio. E così idealmente li abbracciai, immergendomi nella notte rischiarata dai fuochi d’artificio. Fu lieve la discesa, da qualche parte mi avrebbe portato. O, almeno, sarei tornato al punto di partenza. E una volta lì, mi sarei rannicchiato: rifiutandomi di nascere.

Annunci

3 commenti su “Fu lieve la discesa

  1. quando pubblicherai il tuo libro…..presto spero….
    io lo comprerò per prima ….questo racconto è meraviglioso………

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...