«Un incubo. Sono innocente» Parla l’uomo ingiustamente accusato dell’attentato di Brindisi

Già colpevole senza aver fatto nulla. Sulla base di un sospetto risibile. Dato in pasto all’opinione pubblica con dovizia di particolari sulla propria vita. Un inquietante vicenda di pessimo giornalismo e leggerezza investigativa. Di ricerca dello scoop a ogni costo. O di un capro espiatorio qualunque, per dare l’impressione che le indagini avessero imboccato una direzione. Invece è innocente.

Esclusiva del Mattino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...